Viaggi a piedi nella Natura

Dolomiti: Alta Via 3

LUGLIO 2018

Dalla Val Pusteria al Cadore alla Valle del Piave, attraversando massicci dai nomi noti a zone particolarmente selvagge. In questi luoghi capita di camminare per ore accompagnati dai branchi di camosci che ti osservano dall'alto delle cenge.

E' un variare continuo del paesaggio, un passaggio dal verde ridente dei pascoli al bianco grigio rosa della dolomia, su cui albe e tramonti stendono una tavolozza di sfumature calde infinite. Chi è stato “dentro” un tramonto tra le pareti imponenti della Croda Rossa, sotto le roccaforti del Sorapis, che si stagliano come un ricamo sul cielo indaco, non lo dimentica più. Cammineremo tra le vestigia della Grande Guerra e scopriremo il fascino più segreto e nascosto di queste montagne, il loro lato meno accessibile, appartato, lontano dai flussi turistici: quello in cui il fragile e delicato equilibrio dell'ambiente dolomitico non è ancora ferito dai rumori e dal cemento.

PROGRAMMA DETTAGLIATO

Trentino Alto Adige – Veneto

EE con un giorno EEA
4 orme (scala Boscaglia)

http://www.infotrekking.eu/9-escursioni-e-viaggi/129-scala-delle-difficolta-in-orme

Caratteristiche del viaggio:Itinerante con zaino sulle spalle Albergo, B&B, Rifugio

PUNTI FORTI: Tanta bellezza da non sapere dove metterla, il Cadregon del Padreterno, il colore del lago del Sorapiss, Il Picco di Vallandro, il Cristallo, il Sorapis, Antelao, Pelmo, Monte Rite, Bosconero

€ 695 a persona

Comprende: organizzazione del viaggio, guida, guida alpina per la tappa da Bosconero a Longarone, assicurazione, la mezza pensione in tutti i rifugi, pernottamento e colazione nei B&B a Borca di Cadore e Longarone.

Programma Dettagliato:

1° Giorno Ritrovo nel tardo pomeriggio a Borca di Cadore
Descrizione della tappa: Ritrovo nel tardo pomeriggio a Borca di Cadore. Cena in ristorante.B&B.

2° Giorno Dobbiaco 1200m – Rifugio Vallandro 2040m circa 17 km 
Descrizione della tappa: Dopo colazione di primo mattino raggiungiamo con un pulmino privato l'inizio del sentiero. Prima tappa subito corposa, dal centro di Dobbiaco saliamo sul Monte Serla e poi per varie forcelle tra cui quella della Chiesa a 2280m al meraviglioso Prato Piazza e al nostro rifugio con vista sulla Croda Rossa e sul Cristallo. Rifugio. 8 h;+1500 m; - 600 m.

3° Giorno Rifugio Vallandro - Rifugio Vandelli 1928 m
Descrizione della tappa: Tappa lunga che ci permette di entrare nel gruppo del Cristallo attraverso la Val Popena e poi dal Passo Tre Croci si perviene all’idilliaco luogo ove sorge il Rifugio “Alfonso Vandelli” a due passi dal turchino e incantevole Laghetto del Sorapìss. Rifugio. 8H;+1050 m;-1200 m.


4° Giorno Rifugio Vandelli 1928m – Cortina - Borca di Cadore 1011m circa 18 km
Descrizione della tappa: Per un percorso un po' “mosso” con brevi tratti attrezzati tocchiamo il punto più alto della travesata la Forcella Ciadìn del Lòudo, 2378 m. Borca di Cadore ci permette un pernottamento più confortevole in B&B. 7 h;+600 m; -1505 m.


5° GiornoBorca di Cadore – Rifugio Venezia 1946m - circa 10 km
Descrizione della tappa: Tranquilla tappa di trasferta per recuperare. Da qui l’Alta Via delle Dolomiti n. 3 conduce nel cuore del Pelmo, 3168 m, il gigante cadorino, uno dei colossi dolomitici più conosciuti e celebrati. Rifugio. 3 h 30';+990 m;-55 m.

6° Giorno Rifugio Venezia - Monte Rite 2183m - circa 15 km
Descrizione della tappa: Al termine della giornata arriviamo in un luogo estremamente panoramico: il Monte Rite il tramonto e l'alba da questo luogo non hanno uguali e resteranno nella memoria. Il Rifugio Dolomites è stato il migliore dell'edizione del viaggio del 2013.Rifugio. 5 h;+500 m;-660 m.

7° Giorno Monte Rite - Rifugio Caserà di Bosconero 1457m - circa 9 km
Descrizione della tappa: Possibilità di visitare il Museo delle Nuvole di Messner costruito sul luogo delle fortificazioni della prima guerra mondiale per poi iniziare la nostra tappa che ci porta con percorso piuttosto breve al nostro rifugio collocato in una zona di vecchi alpeggi.Rifugio. 4 h 30'; +500 m;-1200 m.


8° Giorno Rifugio Caserà di Bosconero – Bivacco Tovanella 1688m - Podenzoi 809m Longarone circa 18 km
Descrizione della tappa: E' il tratto più affascinante del viaggio, pur non svolgendosi in alta quota si sviluppa in un ambiente austero e selvaggio a cavallo fra la Val di Piave e quella del Maè. Si tratta di antichi percorsi di caccia al camoscio, ora protetti nella Riserva Naturale della Val Tovanella. Arriviamo in serata a Longarone per la cena rinfrancante della lunga tappa al nostro comodo albergo.Note: Cena in ristorante pizzeria. Albergo. 8 h 30';+1200 m;-1850 m.

9° GiornoLongarone
Descrizione della tappa: Al mattino possibile visita al Museo del Vajont. Prima dei saluti riceveremo la spilla dell'Alta Via 3 dedicata a chi la percorre integralmente. Come noi!

N.B. In caso di mal tempo possono essere modificati i programmi giornalieri

CASSA COMUNE: circa 40 euro: il bus di linea da Cortina a Borca di Cadore e le due cene la sera di Borca di Cadore e l'ultima sera a Longarone.

LA QUOTA NON COMPRENDE: il viaggio per raggiungere il punto di ritrovo e il ritorno, i pranzi al sacco, le bevande e gli extra durante le cene, le visite ai musei, l'eventuale noleggio dell'attrezzatura da ferrata se non avete la vostra personale.

RITROVO: sabato 22 luglio a Borca di Cadore per cena.

RITORNO: domenica 30 luglio a Longarone in mattinata.

Per informazioni e prenotazioni: la Guida Maurizio Barbagallo ha progettato e accompagnato il viaggio da molti anni e saprà darvi tutte le informazioni.

Lo potete contattare al 328 4948656 dalle 9 alle 21 dal lunedì al sabato oppure a questa mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.infotrekking.eu

Prenotazioni: Dopo la conferma telefonica per verificare la disponibilità dei posti, inviare il 25% della quota di partecipazione come acconto per la conferma. Copia della ricevuta del bonifico va inviata a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pagamenti:
Bonifico bancario sul c/c Cassa di Risparmio di Firenze Agenzia di Pian di Scò
IBAN IT 55 T 06160 05454 000000001529
BIC CRFIIT3F
Pitti Viaggi S.r.l.
Via Italia, 12
52026 - Pian di scò – Arezzo
specificando nella causale del bonifico, Nome - Cognome - "Titolo del viaggio".
Il saldo deve essere versato 30 giorni prima della data di partenza.

Assicurazione: I partecipanti sono assicurati per «Assistenza alla persona» e «Spese mediche».

Annullamento del Viaggio: Per tutti i nostri viaggi è inoltre prevista l'assicurazione per la rinuncia a condizioni di favore come segue: costo 3,5% - 4% del valore del viaggio. Chi fosse interessato alla copertura può segnalarlo facendone comunicazione al momento dell'iscrizione.

Organizzazione tecnica:
Pitti Viaggi S.r.l.
Via Italia, 12
52026 Pian di Scò (AR)
P. IVA 00910140516
Ass. RCT SAI M0404117104

N.B i telefonini e gli smartphone Consigliamo di lasciare a casa il telefono cellulare. Se avete la necessità di averlo con voi sappiate che è condizione necessaria per partecipare al trekking tenerlo acceso solo alla sera dopo ogni tappa e al mattino prima di partire. Mai durante il cammino comprese le soste. Se volete lasciare a casa il telefono incontreremo quelli pubblici nelle strutture ricettive e quello della guida sarà a vostra disposizione in casi di emergenza. Il Cammino è un cammino di gruppo e del qui e ora, il cellulare, l’I-pod e oggetti simili non permettono di godere a pieno dell’esperienza di cammino che propongo. Consiglio anche di lasciare a casa GPS e strumentazioni varie per ritornare una volta ogni tanto alla percezione fisica e naturale della strada che percorreremo insieme.

 

Utilizzando il sito accetti implicitamente l'uso dei cookie per migliorare la navigazione e mostrare contenuti in linea con le tue preferenze To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information
+